Tic, tac, tic, tac il tempo scorre...

Il tempo per il tuo cane.
Ti sei mai chiesto se il tuo cane percepisce lo scorrere del tempo?

Andiamo a scoprire insieme il suo speciale orologio!
Sicuramente il tuo cane percepisce lo scorrere del tempo, ma in modo diverso rispetto a te!
Per lui non contano i minuti, le ore, i giorni e le settimane, ma sente il tempo che passa grazie ai suoi sorprendenti sensi e grazie al suo orologio interiore.
Il tuo cane si rende conto del passare del tempo grazie a fenomeni esterni come luce del giorno, rumori e odori insieme ad altri fattori come la necessità fisica dei bisogni o il senso della fame.
Ma c’è di più.
A sostegno della grandiosità dell’olfatto del tuo amico a quattro zampe una recente ricerca dimostra come proprio questo senso abbia un ruolo determinante nella percezione del tempo.
Il tuo cane sa che quando percepisce un odore in maniera forte quell’odore è nuovo, quindi è un odore recente.
Diversamente quando sente un odore meno forte sa che il tempo ne ha ridotto l’intensità quindi l’evento che l’ha provocato è più lontano nel tempo.
Ad esempio quando tu esci di casa stai lasciando un odore che il tempo sbiadirà.
Il tuo cane sa che quando questo odore è ancora forte tu sei uscito di casa da poco😃
Il tuo cane ha un meraviglioso orologio basato su abitudini ed accadimenti.
L’instaurarsi di una routine regolata da quello che condivide con te gli permette di avere un orologio dei vari momenti della giornata a questo si aggiungono gli odori per percepisce, mentre l’alternanza del giorno e della notte gli indica il susseguirsi dei giorni.
Sarai proprio tu a dargli le abitudini così come a soddisfare i suoi bisogni.
Tu segnerai i momenti dei suoi pasti.
Darai al tuo cane quel tempo
Allo stesso tempo costruirai un’abitudine tutelando la sua salute perché la sua salute va di pari passo con la sua alimentazione.
La sua salute è nelle tue mani.

E' tutta questione di Naso!!

Più che vedere con gli occhi, possiamo dire che percepiscono le cose con altri sensi, in particolare con l'olfatto.
Il naso del cane, infatti, è molto sviluppato: è composto da oltre 300 milioni di recettori olfattivi altamente specializzati (noi umani ne abbiamo solo 5 milioni) che permettono all'animale di distinguere e memorizzare una quantità impressionante di odori diversi, anche a concentrazioni nettamente inferiori rispetto a quelle che riusciamo a percepire noi.
Naso asciutto o naso bagnato…. qual’ è sintomo di benessere per il tuo cane?

Partiamo dal presupposto che niente è per caso e tutto ha un perché.
Il naso è un vero universo meraviglioso e l’umidità aiuta a fiutare meglio gli odori.
L’umidità in particolare aiuta l’attaccamento delle particelle odorose che il cane assorbe grazie alla secrezione nasale e che leccando trasferisce in bocca.
Un altro motivo dell’umidità del naso del tuo cane è che il tuo compagno lo lecca regolarmente per tenerlo pulito e fresco
Il naso umido, ancora, serve a controllare la temperatura corporea.
E se invece il suo naso è asciutto?
Bisogna sempre partire dal presupposto che ogni cane fa storia a se e nessuno è uguale ad un altro per cui il tuo cane potrebbe avere il naso più asciutto di un altro.
Non esistono due cani identici.
Ma quando il naso asciutto è normale?
È normale che il suo naso sia asciutto al risveglio perché dormendo il tuo cane non si lecca ma una volta sveglio in breve tempo ripristinerà l’umidità proprio leccandosi il suo bel tartufo!
Anche stare molto al sole o vicino ad una fonte di calore asciugherà il naso del tuo cane.
Alla base di tutto e come condizione essenziale ed imprescindibile ci deve essere la corretta idratazione del tuo compagno.
Acqua pulita a disposizione e la giusta alimentazione sono i compagni ideali per la salute del tuo cane.
Sono i compagni ideali per la sua corretta idratazione.
La base fondamentale per avere un cane sano, è un cane ben alimentato e ben idratato.

Sai come tenere puliti i denti al tuo cane?

I denti puliti per il tuo cane sono sinonimo di benessere… del suo benessere.
Allora vediamo perché e come fare.
La bocca del tuo cane è il posto dove una vasta popolazione batterica crea una patina sui suoi denti che con il tempo si solidifica e si stratifica fino a creare il tartaro.
La sua presenza eccessiva può portare a svariate patologie.
E allora che fare?
Primo passo una corretta alimentazione.
Corretta alimentazione significa: di prima scelta, costruita intorno ad una proteina animale di qualità e nelle giuste quantità, preparata con basse temperature così da non perdere tutti i principi nutrizionali, arricchita da una serie di alimenti scrupolosamente scelti che possano fornire al tuo compagno a quattro zampe le giuste quantità di vitamine, omega 3, omega 6, probiotici e tanto altro che possa dargli il benessere che cerchi per lui.
Una corretta alimentazione, inoltre, deve avere un basso contenuto di carboidrati ( zuccheri semplici e complessi), perché i batteri si nutrono principalmente di carboidrati.
I mangimi secchi estrusi, soprattutto quelli di scarsa qualità, hanno sempre una alta percentuale di carboidrati e quindi posso creare terreno fertile alla formazione della placca.
Secondo passo: contrastare la formazione di placca
Uno dei modi per pulire i denti del tuo cane è dargli, come snack, degli alimenti che possano avere un’azione pulente, inducano il tuo amico a masticare e alzino leggermente il ph della sua bocca in modo da ridurre la carica batterica nociva.
E allora:
• Finocchi
• Carote
• Zucchine
• Mele
L’importante è sempre non esagerare con le quantità e rispettare sempre l’età, il peso e l’attività del tuo cane.
Ricorda sempre: LA SALUTE VIEN MANGIANDO!

I calli del gomito

I calli del gomito.
Cosa sono i calli e cosa puoi far per il tuo cane.
I calli sono un ispessimento del tessuto di una zona del corpo del tuo cane.
Una delle parti del suo corpo dove solitamente si forma è all’altezza del suo gomito.
Nella fase iniziale noterai un diradamento del suo pelo, poi il colore della sua pelle diventerà più scuro e a quel punto inizierai a vedere il callo.
I calli sono sicuramente il risultato di un meccanismo di difesa dell’organismo del tuo amico a quattro zampe per proteggere l’osso da continue sollecitazioni da contatto.
Infatti, sdraiandosi su superfici dure, il tuo cane esercita una pressione continua sui gomiti, e questo a lungo andare comporta un lento e progressivo ispessimento della pelle per proteggere l’osso sottostante.
Il risultato sarà che il pelo si dirada e cade, e la superficie diventa ruvida e spessa.
Le razze grandi e/o pesanti sono più soggette all’insorgenza dei calli ai gomiti in considerazione del peso che viene esercitato proprio sui gomiti. Invece i cani con il pelo folto avranno meno problemi perché il loro folto pelo ammorbidirà il colpo del gomito sul terreno.
I calli del gomito in alcuni casi può favorire l’insorgere di ulcere e infezioni, senza contare che possono rompersi e sanguinare.
Allora che fare?
1. Tieni sotto controllo il peso del tuo cane.
Una corretta alimentazione ti aiuta sia a mantenere il peso ideale del tuo cane, così da ridurre la sollecitazione ai gomiti, che a favorire la giusta idratazione dei tessuti e il loro giusto nutrimento.
2. Controlla la pelle del tuo cane
Controllando le zone sottoposte a sollecitazione potrai intervenire all’insorgenza dei primi calli
3. Balsamo idratante
L’applicazione giornaliera di una crema emolliente aiuterà il benessere del tuo cane
Il benessere e la salute del tuo cane sono sempre al primo posto!

L'otite

Sai cosa è l’otite nel tuo cane?
Scuotimento della testa, andatura con il capo inclinato, prurito, dolore, maggiore produzione di cerume, cattivo odore.
Questa è quello che succede quando il tuo cane soffre di otite.
L’otite è una infiammazione del canale auricolare del tuo cane che si può verificare in diverse parti dell’orecchio del tuo compagno: otiti esterne, otiti medie e otiti interne, a seconda della parte dell’orecchio che interessano (esterno, medio o interno).
L’otite può essere causata da un’eccessiva esposizione alla polvere, da corpi estranei o da contaminazione con muffe o batteri che possano dare vita ad infezioni.
Anche la presenza di cerume, o la sua produzione eccessiva, può degenerare in otite.
Una eventuale otite andrà trattata in modo mirato al fine di eliminare la causa primaria, le infezioni andranno individuate e curate e reso il canale uditivo pulito e asciutto
E allora che fare?
• Pulire quotidianamente il padiglione esterno delle orecchie del tuo amico a quattro zampe.
• Ispezionare bene le sue orecchie al rientro da passeggiate tra erba alta e secca
• Identificare all’insorgere dei primi sintomi una ipotetica otite
• Scegliere la giusta alimentazione
Importante è sia prevenire le otiti che evitare le ricadute.
La scelta della giusta alimentazione è estremamente importante perché ha un ruolo definito sia nella prevenzione che come alleata per la risoluzione e la cura dell’otite stessa.
Un’alimentazione che deve essere basata su una materia prima di ottima scelta e non frutto di allevamenti intensivi, che mantenga tutte le proprietà nutritive, che sia biodisponibile, che sia altamente digeribile, che sia un’alimentazione completa e priva di additivi ed integratori chimici.
Un’alimentazione sana e completa che sia di nutrimento e fonte di salute e benessere.
La salute del tuo cane dipende da te.
Il suo benessere è nelle tue mani.
Vuoi sapere di più?

L'olio di cocco

Sai come regalare i benefici dell’olio di cocco al tuo cane?
La natura, nella sua grande generosità, ti regala i segreti per il benessere del tuo cane.
L’olio di cocco è proprio uno di questi.
E’ un alimento eccezionale e ha parecchie proprietà benefiche, andiamole a scoprire.
L’olio di cocco migliora lo stato di salute del tuo cane partendo dal suo manto, passando attraverso il suo peso ed arrivando alle sue abilità cognitive.
E’ ricco di acidi grassi saturi, vitamina E, vitamina K e alcuni minerali tra cui il ferro.
E allora scopri quali sono i benefici che offre al tuo cane.
• Aiuta a combattere l’alito cattivo.
• La sua presenza nella sua dieta renderà il manto del tuo amico a quattro zampe più sano e lucido.
• Applicato sulla zona interessata aiuterà a combattere la pelle secca.
• Rinforza il suo sistema immunitario.
• Aumenta la protezione contro alcuni parassiti.
• Ha proprietà antimicotiche e antibatteriche su piccole ferite.
• Rallenta l’invecchiamento della pelle del tuo compagno.
E se tutto questo non ti dovesse bastare c’è ancora di più:
• E’ una fonte di energia immediata, ideale quando ti serve qualcosa che faccia stare meglio il tuo cane se debilitato o affaticato.
• Protegge dall’insorgere di malattie ed è indicato nei casi di deficit cerebrali come ad esempio la demenza senile.
• È un ottimo antiossidante grazie alla presenza di polifenoli
• La presenza di acido ialuronico lo rende un perfetto antivirale
• Regola l’intestino e combatte la presenza di alcuni parassiti.
• E’ un ottimo alleato in caso di zampe e cuscinetti infiammati
Si. Hai letto bene. L’olio di cocco è un vero toccasana per il tuo cane.
L’olio di cocco è un alimento sano e utile.
La salute del tuo cane passa per la sua alimentazione.

La lingua

La lingua del tuo cane: il suo ruolo nella sua vita.
La lingua del cane serve a tante cose. A mangiare e bere, a inghiottire, e persino a dare sollievo nelle giornate di caldo torrido
Vediamo con ordine.
La lingua è un muscolo controllato da nervi e ricco di vasi sanguigni.
La superficie superiore è chiamata dorso ed è attraversata da una scanalatura che la divide in due metà simmetriche.
Un piccolo osso a forma di ferro di cavallo, osso ioide, collega i muscoli linguali alla base della bocca.
È importante nei movimenti della lingua e nella deglutizione.
E il suo ruolo?
TERMOREGOLAZIONE!
Normalmente il tuo cane respira attraverso il naso, ma quando ha bisogno di abbassare la sua temperatura corporea respirerà dalla bocca. Infatti, quando il tuo cane tira fuori la lingua mette in atto un meccanismo di ventilazione che permette di regolare la sua temperatura interna essendo insufficienti le sue ghiandole sudorifere a svolgere questo ruolo.
Attraverso la lingua il tuo cane normalizza la sua temperatura corporea, rilascia calore oltre ad inalare aria fresca
DISPOSITIVO DI PULIZIA.
Il tuo cane può utilizzare la sua lingua, oltre che a pulire il pelo, anche per rimuovere lo sporco da una ferita.
IDRATAZIONE
Raccoglie l’acqua come se fosse un mestolo che dopo averla presa velocemente la porta alla bocca.
Un vero spettacolo della natura!!
INDICATORE DI SALUTE.
Il suo colore è un chiaro indicatore della salute e del benessere del tuo cane.
GUSTO.
La lingua del tuo cane ha circa 1700 papille gustative, sicuramente di numero inferiore di quelle che hai tu, e si trovano nella parte superiore della lingua.
E’ dimostrato scientificamente che il tuo cane distingue tra dolce salato amaro e acido, anche se il gusto è il senso meno sviluppato del tuo amico a quattro zampe.
In ultimo ma di certo non per importanza: COMUNICAZIONE
La lingua è una parte molto sensibile e viene utilizzata per la comunicazione.
La lingua è un organo molto importante e merita, come muscolo ed insieme di nervi e vasi sanguigni, di ricevere i necessari principi nutrizionali per il suo benessere e la sua vitalità al fine di svolgere al meglio tutte le sue funzioni.
Conoscere il tuo cane, la sua natura è la strada per arrivare al suo benessere.
La salute del tuo cane passa per la sua alimentazione.

L'inverno

La relazione tra il tuo cane e l’inverno.
La temperatura si sta facendo via via più rigida e con l’arrivo della stagione invernale l’attenzione deve essere alta per il benessere del tuo cane.
Sicuramente ogni cane ha le sue esigenze perché ogni cane fa sempre storia a se, ma importante è sempre conoscere e rispettare le esigenze del tuo compagno a quattro zampe.
Il primo passo è sapere che anche il tuo cane come te sente il freddo, anche se non con la stessa intensità.
I cani però percepiscono l’abbassarsi della temperatura in maniera diversa in base alla loro taglia e al loro pelo:
• Quelli di taglia grande mantengono il calore per più tempo grazie alla maggiore massa corporea
• Le taglie più piccole, le razze con il pelo corto e i cani che non hanno particolare massa corporea percepiranno il freddo in maniera più intensa
La natura non ha dotato tutti i cani della stessa capacità di sopportare il freddo
Alcune razze sono in grado di affrontare meglio la stagione più fredda anche grazie al folto pelo e alla corporatura altre invece sono inadatte
Allora che fare?
Puoi aiutare il tuo cane a vivere meglio l’abbassarsi della temperatura con una cura e un’attenzione costante
• Spazzolandolo con regolarità
Il suo mantello è in prima linea per la sua difesa verso il freddo. Spazzolandolo stimolerai la sua circolazione sanguigna e sosterrai un adeguato rinnovo del sottopelo
• Tieni ben curato il pelo intorno ai polpastrelli delle sue zampe
• L’alimentazione
Come miglior alleato per vivere al meglio la relazione del tuo cane con il freddo c’è l’alimentazione.
Il tuo fedele compagno possiede una zona che viene chiamata di “benessere termico” e che si colloca tra i 15 e i 25 gradi. Quando vive in questa forbice non si deve difendere da caldo o freddo, invece quando la temperatura esterna esce da questi margini inizia il consumo energetico.
Un’alimentazione completa, sana ed equilibrata, con le giuste quantità dei principi nutrizionali e che questi principi siano biodisponibili è quello che gli fornisce la giusta riserva di energie per sostenere il suo sistema immunitario e affrontare qualsiasi situazione.
La giusta alimentazione per il tuo cane fa la differenza.
La giusta alimentazione è fonte del benessere e della salute del tuo cane.

La coda

La coda del tuo cane: ecco perché conoscerla a fondo.
Conoscere la coda del tuo cane è importante.
E’ bellissima e ricca di innumerevoli funzioni di grande valore.
Il tuo cane usa la sua coda per comunicare, come timone, per bilanciare il suo corpo durante i movimenti le corse e i salti.
Il tuo cane usa la sua coda per spargere il proprio odore.
Ma non è ancora tutto.
Alcuni muscoli alla base della coda sono coinvolti nel controllo dell’intestino e della vescica.
Allora vediamo come è fatta la coda del tuo cane.
E’ un’appendice situata alla fine del dorso del tuo cane, tra i suoi glutei, ed è composta da vertebre coccigee con numero variabile in base alla lunghezza della coda (5… 22).
E’ parte dello scheletro, infatti è la parte estrema della colonna vertebrale.
La coda del tuo cane è irrorata da arterie ed è innervata da nervi provenienti dall’estremità del midollo.
E’ ricoperta da pelle e da pelliccia, come il resto del corpo, e sotto la pelle ci sono vasi sanguigni, tessuto connettivo ed una serie di muscoli.
Ecco la coda del tuo cane è proprio complessa ed importante.
Le ossa, il tessuto, i muscoli e i vasi sanguigni della coda, singolarmente e nel loro insieme, per svolgere appieno le loro funzioni devono godere di ottima salute e la salute, la salute del tuo cane, parte dalla giusta e corretta alimentazione.
Solo una alimentazione di prima qualità, sana equilibrata e biodisponibile fornisce al tuo cane i nutrienti necessari per benessere e salute.
La scelta è nelle tue mani.