Abbiamo reso banali i gesti importanti di un rapporto.

Eh si, è proprio come hai letto nel titolo.

Abbiamo reso banale il concetto di libertà, di amore e rispetto a discapito di obbedienza, controllo e dei propri interessi.

Il rapporto con il proprio amico peloso può essere tutto tranne che banale.

Può e deve essere semplice ma non banale e ridicolo.

Purtroppo non è così perché vedo troppi cani sempre ridotti come bambini, chiusi in giardino senza mai uscire, obbligati a fare azioni contro natura... tutto questo solo ed esclusivamente perché non si ammette di aver bisogno d'aiuto e non si vuole ammettere di non conoscere a fondo la vera natura del cane.

Ti dico questo perché ci sono passato anche io anni fa ed ho avuto mille difficoltà

Ecco perché ho creato il metodo EmpathyDOG.

Sono qui proprio per trasmetterti tutte le mie competenze che ho appreso in 7 anni di studio e di attività con oltre 3690 cani!

Se me lo permetti sono pronto ad aiutarti.

Come?

ENTRA ORA IN DOG TRAINER ACADEMY


Jasperino ed i suoi 3 anni con EmpathyDOG!

Sono passati più di 3 anni da quando Jasperino è arrivato nella mia vita ed in quella di empathydog e da quel giorno ne abbiamo fatte davvero tante!

E' arrivato con delle paure, con dei traumi ed ha anche rischiato di venire addormentato per sempre da un iniezione.

Per fortuna questo non è successo.

Ora lui è qui con me che vive una vita dignitosa, una vita da cani, una vita che lo appaga e lo rende felice.

Una vita degna di essere vissuta.

Anche se il suo passato non è stato così felice e facile ora si può godere ogni istante.

Jasperino è un cane fantastico che non ha mai smesso di lottare per ciò he desidera e che si merita: il rispetto, la fiducia e l'amore.

Tra i due quello più fortunato sono stato io.

Grazie amico mio per tutto quello che abbiamo condiviso insieme... ancora tante ne dobbiamo vivere e saranno ancora più emozionanti e spettacolari!

ENTRA ORA IN DOG TRAINER ACADEMY


Rinforzo Positivo

Rinforzo positivo, rinforzo negativo, punizione positiva, punizione negativa…è necessario fare un po’ di
chiarezza per poter capire cosa è meglio utilizzare per educare il cane e per questo ci concentreremo sui
due metodi più utilizzati in cinofilia: rinforzo positivo e punizione positiva.

La parola RINFORZO indica un processo che porta ad aumentare la probabilità di emissione di un
comportamento, andando quindi a dire al cane “questo è il comportamento che voglio che tu faccia”. Il
rinforzo positivo consiste nella consegna di una ricompensa quando l‘animale emette il comportamento
desiderato. Questa ricompensa può essere del cibo, un gioco, una carezza, una parola di lode (bravo) e
presenta una caratteristica saliente, ovvero possiede la massima efficacia se viene somministrato entro 0,5
secondi dal comportamento che si desidera rinforzare.

La parola PUNIZIONE, invece, indica un processo che porta a diminuire la probabilità di emissione di un
comportamento, andando quindi a dire al cane “questo è il comportamento che NON voglio che tu faccia”.

Al seguito di un comportamento indesiderato quindi viene presentato uno stimolo negativo (es. scarica
elettrica, strattonata con il collare a strozzo, etc…).

Le diverse tecniche sono state messe a confronto ed esistono numerosi studi che portano a preferire
l’utilizzo del rinforzo positivo anziché della punizione.

In uno studio condotto da Hiby e collaboratori nel 2004, la punizione fisica nell’addestramento è associata
ad una maggiore incidenza di problemi comportamentali, bassa obbedienza e minore interazione con
sconosciuti. Questo aumento di ansia e dello stress negli animali porta ad un indebolimento del rapporto
proprietario-cane.

L'articolo "Why electric shock is not behavior modification" tratta il tema delicato del collare elettrico e conclude che l'utilizzo di questi collari non risolve i problemi comportamentali, ma porta ad uno stato di paura nei cani.

Nell'articolo "Owner Attachment and Problem Behaviors Related to Relinquishment and Training Techniques of Dogs" viene dimostrato che i cani da lavoro raggiungono risultati più alti nelle performances quando durante l’allenamento si utilizzano rinforzi positivi, rispetto a cani addestrati con le punizioni e che l'utilizzo di metodi coercitivi è associato a problemi comportamentali come ansia, stress e aggressività.

Esistono anche molti studi che dimostrano l’efficacia del rinforzo positivo e l’importanza delle lodi da parte del proprietario.

Molti addestratori basano il loro lavoro sulle ricompense in cibo, ottenendo i risultati molto velocemente ma tralasciando la parte “emozionale” della collaborazione.

Una ricerca condotta dalla Emory University spiega come i nostri cani preferiscano i complimenti e le lodi del proprietario anziché i semplici bocconcini.

E' chiaro che, in quest'ottica, l'utilizzo da parte dei proprietari di strumenti e metodi coercitivi rischia di rovinare la relazione e impedisce la creazione di un rapporto basato su fiducia e rispetto.

Tecniche di educazione che lavorano sull’interazione e sulla cooperazione richiedono impegno, costanza e coerenza, ma permettono di ottenere risultati migliori e più duraturi nel tempo.

Ecco perché sulla base di questi studi e dell'esperienza fatta con 3645 cani ed i loro proprietari ho creato e perfezionato il metodo EmpathyDOG.

Lavorando sul rinforzo positivo basato sulle lodi e sulla creazione di un rapporto di rispetto e fiducia, lavorando sulla comunicazione "canina", lavorando sulle abitudini che ti limitano ogni giorno e sulle false credenze che ti impediscono di avere il rapporto che hai sempre desiderato riuscirai finalmente ad avere il rapporto che hai sempre desiderato.

Non ci sono altre soluzioni, se vuoi migliorare il rapporto con il tuo cane devi migliorare la tua comunicazione e le tue competenze..e questa per me ed il mio staff è una missione vera e propria.

Vedervi sereni e felici in ogni situazione.

Alla Vostra Felicità

ENTRA ORA IN DOG TRAINER ACADEMY